Archetypal branding: il DNA dei brand forti

Molte aziende aspirano ad avere un marchio potente e riconoscibile, ma poche capiscono cosa serve per crearlo. Il branding archetipico è il DNA dei marchi forti. È la base su cui sono costruiti e la chiave del loro successo.

Gli elementi essenziali del branding archetipico sono tre: significato, storia e simboli. Il significato è ciò che un marchio rappresenta, la storia è il modo in cui il marchio viene comunicato e i simboli sono gli elementi visivi che rappresentano il marchio. Ognuno di questi elementi deve essere realizzato con cura e coerenza per creare un marchio forte e di successo.

Il significato è l’elemento più importante del branding archetipico. Un marchio deve avere uno scopo chiaro e significativo per entrare in contatto con i consumatori a livello emotivo. Questo scopo può essere qualsiasi cosa, dal far sentire le persone felici e gioiose all’aiutarle a risparmiare denaro o a vivere in modo più sano. L’importante è che lo scopo del marchio risuoni con i consumatori e li ispiri a entrare in contatto con il marchio.

Lo storytelling è un altro elemento essenziale del branding archetipico. Una buona storia coinvolge i consumatori e li attira nel mondo del marchio. Stabilisce un legame con loro e li ispira a diventare clienti fedeli. Lo storytelling aiuta inoltre i marchi a costruire un senso di comunità e a connettersi con i consumatori a livello emotivo.

I simboli sono gli elementi visivi che rappresentano un marchio. Possono essere qualsiasi cosa, dal logo dell’azienda alle immagini e alle parole utilizzate nella pubblicità. I simboli devono essere scelti con cura per riflettere il significato e la storia del marchio. Inoltre, devono essere usati con coerenza per creare un marchio potente e riconoscibile.

Creare un marchio potente e di successo richiede molto lavoro e impegno. Tuttavia, se vi prendete il tempo necessario per creare un marchio ricco di significato, di storia e di simboli, i vostri sforzi saranno ricompensati.

***Gruppo della Stabilità, Gruppo dell’Indipendenza, Gruppo del Cambiamento, Gruppo dell’Appartenenza e Archetypal branding: cos’è, origini, Il vantaggio dell’Archetypal branding, 12 archetipi per brand con personalità***

Cos’è l’Archetypal branding?

L’Archetypal branding è una strategia di branding che si basa sullo studio degli archetipi, cioè dei modelli di personalità universali che caratterizzano l’essere umano.

Gli archetipi vengono utilizzati per costruire un profilo della personalità del brand, cioè per individuare i tratti distintivi e le potenzialità dell’azienda.

Archetypal branding: origini

L’Archetypal branding è una strategia di branding che nasce agli inizi degli anni ’90, quando il designer americano Jay Ohrberg comincia a studiare gli archetipi per definire i tratti distintivi dei marchi.

Archetypal branding: Il vantaggio

Il vantaggio dell’Archetypal branding è che permette di costruire un profilo della personalità del brand e di individuare i tratti distintivi e le potenzialità dell’azienda.

Inoltre, questa strategia consente di creare un’identità forte e coerente per il brand, che può essere riconosciuta facilmente da consumatori e stakeholder.

archetipi per brand con personalità

Gli archetipi possono essere utilizzati per costruire il profilo della personalità di un brand e individuare i tratti distintivi e le potenzialità dell’azienda.

Inoltre, gli archetipi possono aiutare a comunicare l’identità del brand e a coinvolgere emotivamente i consumatori.

Conclusione

I marchi di successo condividono un DNA comune, o un insieme di caratteristiche essenziali, che conferisce loro un’identità archetipica. Queste caratteristiche possono essere sintetizzate in cinque elementi fondamentali: significato, differenziazione, autenticità, emozione e sostenibilità. Comprendendo e abbracciando questi elementi, le aziende possono creare marchi potenti che si connettono con i clienti a un livello profondo ed emotivo.

DNA

Interessato? Allora parliamo!

Altri Servizi

Archetypal branding